MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

Giancarlo Roversi: “Il Parco dei Nebrodi è uno dei parchi più incontaminati, con delle potenzialità ambientali inespresse, uniche al mondo, baciato dal mare, montagna e laghi”

Giornalisti del settore eno gastonomico illustrano un singolare progetto di “Università della Natura, i Nebrodi in Cattedra”, con un proprio rettorato ed un comitato tecnico - scientifico, affidando le cattedre alle eccellenza del Parco dei Nebrodi, dall’enogastronomia al patrimonio boschivo, faunistico e culturale dei Nebrodi.

I Nebrodi in cattedra” è il progetto presentato, da Giancarlo Roversi, uno dei massimi esponenti del giornalismo nel corso di un educational di report, specializzati nel settore eno gastronomico delle maggiori testate nazionali, in visita nell’area del Parco dei Nebrodi.

L’obiettivo è ambizioso, promuovere il variegato patrimonio del Parco, legando i monti al mare, la gastronomia alla cultura, i sapori ai profumi e colori dei boschi.

Nel corso del seminario tecnico, presso il circolo Monte Castello di Ucria, tenutosi domenica 15 novembre, sono intervenuti diversi produttori, che hanno dibattuto sulle diverse problematiche legate alla produzione del suino nero. Presente il dirigente dell’Assessorato regionale Agricoltura e Foreste, Giuseppe Spartà, esperto dello sviluppo rurale e il dirigente della Soat di Castell’Umberto, Vincenzo Pruiti.

Alla tavola rotonda, presieduta da Giancarlo Roversi, erano presenti tra gli altri il Commissario Straordinario dell’Ente Parco, Antonino Ferro, il Presidente dell’Associazione Culturale Nebrodi, Matteo Florena, il sindaco di San Fratello, Salvatore Sidoti Pinto e diversi amministratori dei Comuni del Parco dei Nebrodi. Tra gli altri l’onorevole Ferdinando Latteri, componente della commissione cultura alla Camera, il quale ha seguito le diverse tappe dell’educational. “Per un rilancio dei Nebrodi – ha sottolineato in un suo intervento il deputato nazionale – è necessario lanciare i Nebrodi nel contesto nazionale e internazionale, unire il Parco con i paesi del mediterraneo, mettendo in rete tutte le peculiarità del territorio sotto un unico marchio identificativo di alta qualità che possa fare la differenza”. A fare gli onori di casa il sindaco di Ucria, Franca Algeri.

I Neri d’Italia, I Nebrodi in Cattedra è stato il titolo di questo educational che ha permesso ai giornalisti di visitare l’area del Parco dei Nebrodi alla scoperta non solo dei paesaggi rurali, delle tradizioni e culture locali, ma incentrato soprattutto sulle tecniche di allevamento del suino nero dei Nebrodi.

Tra i giornalisti presenti all’educational: Giancarlo Roversi, direttore di “Atmosphere”, “Spazio Italia Magazine”, di “Menù Magazine”; Loris Fantini, giornalista, gastronomo e copresidente della congrega del buon salame; Simona Benzi caporedattore di “Turist”, Turismo all’aria aperta; Luca Trebbi, redattore della rivista: Itinerari Gustosi”; Paola Ferrari, direttore della rivista: “Mete d’Italia e del Mondo”; Vittorina Fellin giornalista di “Mark Up”, de “Il Sole 24 ORE; Mario Rebeschini, giornalista e fotoreporter di fama nazionale, Giorgio Rinaldi, esperto in enogastronomia e console onorario dell’Uruguay in Emilia Romana.

I giornalisti hanno fatto viaggio tra le aziende di produzione, trasformazione e vendita di tutti i derivati del suino nero, ma anche attraverso i prodotti locali, come i formaggi, la provola, il vino, apprezzando infine le diverse qualità monovarietali di olio dei Nebrodi.

A catturare l’interesse dei visitatori anche la visita ai laboratori delle ceramiche di Santo Stefano di Camastra.

Una pregevole iniziativa promossa dall’Ente Parco dei Nebrodi, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Nebrodi”, presieduta dal Professore Matteo Florena, che rappresenta l’anima di questo progetto.

Un incontro molto produttivo sotto il profilo della valorizzazione del territorio dei Nebrodi, ha spiegato il Commissario Straordinario dell’Ente Parco, Antonino Ferro, che ha trovato unità d’intenti al tavolo tecnico, dove sono emerse concrete iniziative che saranno approfondite per un proficuo rilancio del settore eno gastronomico e turistico”.

Durante il soggiorno, gli ospiti hanno avuto l’opportunità di conoscere gli usi e costumi del territorio, le realtà locali e partecipato a diverse degustazioni di prodotti tipici, dall’olio, ai salumi ei dolci e liquori a base di nocciole dei Nerbrodi.

I giornalisti sono stati accompagnati dal personale qualificato dell’Ente Parco alla scoperta del meraviglioso mondo dei Nebrodi, un territorio di notevole interesse dal punto di vista paesaggistico, vegetativo e faunistico con elevati ed interessanti fattori di biodiversità.

16 Novembre 2009




  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL