Regione SicilianaLogo del Parco
Condividi
Home » Natura e territorio » Il territorio del Parco

La zonizzazione

Il parco è suddiviso in 4 zone, nelle quali operano particolari divieti e limitazioni, funzionali alla conservazione e, quindi, alla valorizzazione delle risorse che costituiscono il patrimonio dell'area protetta. Principio informatore del regolamento, infatti, è il concetto di capacità portante, il quale definisce il limite oltre il quale la risorsa utilizzata nello svolgimento di una attività viene gravemente compromessa. Pertanto, la conservazione, motivo fondamentale dell'istituzione del parco, si realizza in senso dinamico, grazie a tutti quegli interventi volti all'uso compatibile delle risorse, ed è finalizzata alla valorizzazione delle risorse stesse.

La zona A (di riserva integrale) è estesa per 24.546,513 ettari e comprende i sistemi boscati alle quote più alte (cerrete e faggete), le uniche stazioni siciliane di Tasso (Taxus baccata), alcuni affioramenti rocciosi (Rocche del Crasto) e le zone umide d'alta quota. In tale zona è consentito, oltre che l'escursionismo a piedi ed a cavallo ed il traffico motorizzato sulle strade esistenti, esercitare il pascolo, proseguire le attività agricole e silvocolturali ed effettuare sul patrimonio edilizio interventi di manutenzione, di restauro e di risanamento conservativo.

La zona B (di riserva generale) è estesa per 47.058,921 ettari ed include le rimanenti formazioni boscate (soprattutto sugherete) ed ampie aree pascolative.

La zona C (di protezione) si estende per 604,82 ettari e ricomprende nove aree, strategicamente ripartite sul territorio, in cui sono ammesse le attività rivolte al raggiungimento di importanti finalità del parco, quale, ad esempio, la realizzazione di strutture turistico-ricettive e culturali.

La zona D (di controllo), estesa per 13.648,578 ettari, è la zona di preparco. Essa costituisce, infatti, la fascia esterna dell'area protetta e consente il passaggio graduale nelle zone a maggior valenza naturalistica.

Parco dei Nebrodi – superficie delle zone del Parco

Comune Tot. (ha) (ha) nel Parco % Zona A Zona B Zona C Zona D
Acquedolci 1142 85,289 7,47 --- 76,696 --- 8,593
Alcara Li Fusi (ME) 6236 5231,875 83,90 1586,190 1136,000 41,728 2467,957
Bronte 25001 3871,875 13,55 1495,000 2141,000 --- 235,875
Capizzi 6990 5071,250 72,56 1419,793 1964,166 44,271 1643,020
Caronia 22655 19515,375 86,15 7764,564 10364,617 78,051 1308,153
Cerami 9487 1167,784 12,31 31,734 800,219 36,534 299,297
Cesarò 21575 13861,250 64,25 6859,000 5801,170 47,540 1153,540
Floresta 3109 2682,500 86,29 17,570 2414,700 38,430 211,800
Galati Mamertino 3906 2588,125 66,27 610,143 1845,510 10,672 121,800
Longi 4212 3512,500 83,40 973,360 2226,340 21,800 291,000
Maniace 3587 1667,750 46,50 --- 776,000 --- 891,750
Militello Rosmarino 2967 1815,000 61,18 583,125 1226,875 --- 5,000
Mistretta 12676 5023,750 39,64 699,192 3110,445 132,335 1081,778
Randazzo 20484 6872,500 33,56 206,450 5699,850 --- 966,200
S. Domenica Vitt. 1998 479,375 24,12 --- 219,626 17,032 242,717
S. Stefano di Cam. 2188 835,625 38,20 --- 153,522 --- 682,103
S. Agata Militello 3352 841,250 25,10 --- 542,250 --- 299,000
S. Fratello 6705 4836,875 72,14 1523,933 2482,056 58,012 772,874
S. Marco d'Alunzio 2611 1197,810 30,65 35,310 1162,500 --- ---
S. Teodoro 1390 131,875 9,49 --- 98,625 15,750 17,500
Tortorici 7016 4013,312 57,21 738,624 2639,688 34,375 600,625
Troina 16764 150,127 0,89 --- 103,221 --- 46,906
Ucria 2619 406,250 15,52 2,525 73,845 28,290 301,090
Totale 188670 85859,322 45,51 24546,513 47058,921 604,82 13648,578
% delle zone sul Totale       28,6 54,8 0,7 15,9

(foto di: PR Nebrodi)
Logo del Parco
© 2020 - Ente Parco Naturale Regionale dei Nebrodi
C.da Pietragrossa - SS 113 km.140+650 - 98072 Caronia (ME)
Tel 0921/333015 - fax 0921/335794 - Email: info@parcodeinebrodi.it - Posta certificata: info@pecparcodeinebrodi.it


Partita IVA: 95004770830
URP