MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

Migliorare e qualificare le proprie competenze  per assicurare una maggiore professionalità nella promozione e diffusione di informazioni inerenti l’educazione ambientale, le attività didattico – escursionistiche, visite tematiche e tutti i servizi di front office sulla fruizione del Parco dei Nebrodi”. Queste le dichiarazioni espresse il 18 giugno scorso da parte del Commissario Straordinario dell’Ente Parco, Antonino Ferro all’inizio del corso formativo per gli operatori dei Centri Informativi del Parco.
Il corso, conclusosi nel mese di ottobre ha visto la partecipazione sia del personale dell’Ente Parco, deputato alla gestione dei 22 centri informativi distribuiti nel territorio sia degli operatori della Rete Nebrodi Otutdoor che gestiscono con le proprie associazioni sia Punti informativi del Parco sia numerosi servizi di fruizione escursionistici e turistici.
Nel programma svolto nei due mesi d’aula, tenute da un qualificato corpo docente coordinato per l’aspetto didattico - scientifico dall’Università degli Studi di Messina, referente il prof. Armando Curatola, sono stati trattati argomenti quali: Mediazione ambientale e culturale, accoglienza dei fruitori del Parco, allestimento dei centri informativi, conoscenza del patrimonio del Parco, comunicazione interpersonale, raccolta e monitoraggio dei servizi e delle importanti nozioni di lingua inglese.

Settembre ed ottobre invece hanno visto realizzarsi la fase di insegnamento sul campo del corso. Visite guidate, escursioni e lezioni sul campo nei comuni del Parco,negli itinerari escursionistici, nei luoghi dove si svolge attività di educazione ambientale. In questa fase l’attività è stata guidata dall’Ufficio Promozione e Fruizione diretto dal dott. Antonino Miceli e realizzata grazie alla professionalità del dott. Attilio Caldarera, responsabile del settore Centri Visita ed attività escursionistica.
I risultati attesi sono quelli di migliorare i servizi offerti dall’’Ente Parco in tema di informazioni turistiche offerte ai visitatori nei Centri Informativi e fornire un’ottima qualità dei servizi escursionistici e di fruizione.  Apprezzamenti da parte dei circa trenta partecipanti che hanno auspicato una nuova programmazione della formazione sul Parco nella prossima primavera.

29 Ottobre 2009

  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL