MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

L’Ente Parco dei Nebrodi migliora i servizi escursionistici a disposizione dei visitatori, con l’affermazione del circuito Nebrodi Outdoor che aggrega e segnala tutti i soggetti che svolgono ed offrono servizi di fruizione sostenibile nell’area protetta dei Nebrodi.
 La rete Nebrodi Outdoor creata da un paio di anni e che vede selezionati in questo momento tredici operatori di servizi escursionistici, garantisce la qualità dei servizi nel Parco e soprattutto obbliga i soggetti aderenti al rispetto delle regole di fruizione del Parco.
In questi giorni è stato realizzato dall’Ufficio Promozione e Fruizione un grazioso pieghevole che promuove il territorio e soprattutto segnala ai visitatori i gestori dei servizi escursionistici. Il pieghevole verrà distribuito negli appuntamenti fieristici nazionali ed internazionali. Intanto è disponibile presso i centri informativi del Parco ed è scaricabile su internet www.parcodeinebrodi.it
Si tratta di escursioni a piedi, noleggio bike, educazione ambientale, visite culturali, eventi vari, tour e pacchetti di turismo sostenibile, sono solo alcuni dei servizi che i soggetti selezionati offrono e mettono a disposizione di quanti volessero visitare il Parco.
Le attività proposte trovano anche spazio di promozione sempre sul sito del parco nella home page su “La Bacheca del Parco” il banner scorrevole che informa sulle iniziative di fruizione.
 “Continua l’azione del Parco rivolta a favorire le  iniziative dei soggetti privati a creare “impresa nel parco” con servizi di grandissima utilità - afferma il Commissario Straordinario Antonio Ceraolo – e questa rete di sviluppo, in pieno partenariato con tutti i soggetti, si basa sulla qualità dei servizi che debbono ben coniugarsi con l’azione di tutela della “sostenibilità” del territorio e del patrimonio ambientale.
Ciò significa garantire i fruitori con professionalità ma anche garantire la natura dei luoghi del Parco, evitando eccessi o tecniche e pratiche non compatibili con la fruizione di un parco. Peraltro questa iniziativa è stata segnalata di recente come esempio di marketing territoriale nelle aree protette italiane”.
Per aderire i soggetti pubblici e/o privati che sono abilitati a svolgere ed offrire tali attività dovranno formalmente iscriversi al circuito seguendo le indicazioni presenti nel sito web del parco o contattando l’Ufficio promozione e fruizione.  

18 Febbraio 2009


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL