MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

E’ stato inaugurato, presso il Centro Visite Montano di Portella Gazzana, l’Altarino Sacro, recentemente ristrutturato dall’Ente Parco dei Nebrodi. La cerimonia si è svolta sabato scorso, organizzata dal Parco, in collaborazione con il Comune di Longi, la Parrocchia “San Michele Arcangelo”, l’Associazione Culturale “Alba” e il Gruppo Scout Agesci - Longi.

L’ “Anima della Montagna”. Così è stato definito questo Altarino, luogo mistico all’interno di un incantevole scenario naturale racchiuso nel territorio del Parco dei Nebrodi. Un’iniziativa che l’Ente inquadra nell’ambito della promozione del turismo religioso. Un angolo spirituale per i pellegrini, che impreziosisce il Centro Visite Montano, ospitato in una vecchia struttura recuperata dal Parco, nella quale operano i giovani dell’associazione “Alba” di Longi che forniscono informazioni e prestano assistenza ai visitatori del territorio nebroideo. All’inaugurazione sono intervenuti il project manager del Pit 33 Nebrodi Massimo Geraci, l’esperto Attilio Caldarera

(consulente dell’Ente Parco dei Nebrodi) e il sindaco di Longi Nino Fabio. L’Altarino è stato benedetto dall’arciprete della parrocchia “San Michele Arcangelo” di Longi, padre Giuseppe Prestimonaco.

Portella Gazzana (zona B del Parco dei Nebrodi - 979 mt. S.l.m.), nel territorio del comune di Longi, è uno dei punti più frequentati dai fruitori del Parco diretti verso il Bosco di Mangalaviti, le Rocche del Castro e il Lago di Biviere. Da circa un anno, uno degli edifici di Portella è stato adibito a Centro Visite Montano, per offrire servizi di informazione, accompagnamento escursionistico, educazione ambientale al sentiero didattico di Mangalaviti e tanti altri servizi di fruizione del territorio, nonché per la vendita di gadget e pubblicazioni del Parco dei Nebrodi. In particolare, una delle stanze, direttamente con accesso esterno, da sempre, veniva utilizzata dagli allevatori e dai

viandanti come ricovero in caso di maltempo. Vi era anche un’edicola dedicata alle anime del Purgatorio. Adesso, questa stanza, ristrutturata dal Parco e resa accogliente grazie allo sforzo degli operatori del Centro Visite, servirà, oltre che come ricovero occasionale, anche come luogo di riflessione e di preghiera dedicato alla montagna e a chi si mette in cammino. Un luogo che si arricchirà nel tempo dei “segni” che via via lasceranno i vari fruitori (escursionisti, gruppi scout, turisti), che potranno anche organizzare attività specifiche e tematiche.

4 ottobre 2005

                                                                                       Luigi Ialuna

                                                                    Ufficio Stampa Parco dei Nebrodi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL