MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

Un incontro per programmare gli interventi strategici da attuare all’interno del territorio del Parco, al fine di promuovere uno sviluppo sostenibile, salvaguardando l’ambiente, si č svolto presso il Centro Visite del Parco, situato a Sant’Agata Militello, in via Cosenz. La riunione č stata promossa dal commissario straordinario dell’Ente Parco dei Nebrodi Salvatore Seminara. Erano presenti il project manager del Pit 33 Nebrodi Massimo Geraci e rappresentanti delle associazioni ambientaliste, in particolare: Salvatore Granata (presidente Legambiente Nebrodi), Angelo Di Marca (vicepresidente regionale Legambiente), Lino Vitelli (Legambiente), Claudio Masetta (responsabile zonale WWF), Angelo Scuderi e Nino Provenza (LIPU - Lega Italiana Protezione Uccelli - Sicilia), Paolo Barbagallo e Lino Suili (FSN - Fondo Siciliano per la Natura - Catania), Gianni Mento (CAI - Club Alpino Italiano) e i due zoologi del Parco Massimo Di Vittorio e Nicola Diliberto. L’obiettivo č quello di promuovere un “turismo” alternativo, per chi desidera un contatto diretto con la natura. E valorizzare le risorse naturali del Parco, puntando su una “politica di sviluppo eco-compatibile”.

“Occorre rafforzare il ruolo della pianificazione, sensibilizzando gli amministratori pubblici ad adottare strategie comuni di sviluppo sostenibile - sottolinea Salvatore Granata - ho proposto un work-shop sulla pianificazione territoriale per coinvolgere tutti gli attori del territorio”.

“Ci sono dei bellissimi posti all’interno del Parco che meritano l’attivazione di servizi finalizzati alla fruizione di questi luoghi per i visitatori - afferma Gianni Mento -  anche predisponendo collegamenti con appositi mezzi, a numero controllato. La fruizione di questi siti andrebbe, tra l’altro, a vantaggio dei locali. I sindaci, dal canto loro, dovrebbero organizzare e assicurare un servizio di sorveglianza e il rispetto delle norme”.


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL