MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

IL PARCO DEI NEBRODI PRESENTE CON UN PROPRIO STAND (N. 17 PAD. 20)  ALLA PRIMA EDIZIONE DI ECOMEDITERRANEA 2005 A PALERMO

Le bellezze naturali ed ambientali del Parco dei Nebrodi saranno presentate a “Ecomediterranea 2005”, la Prima Fiera Internazionale dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile dei Paesi del Mediterraneo che si svolgerà a Palermo dal 7 al 9 aprile p.v.
Nello spazio allestito nel padiglione, verrà esposto il materiale divulgativo realizzato dall’ Ente Parco, dove è possibile attraverso le immagini riprodotte nelle pubblicazioni, avere un quadro completo degli 85 mila ettari dell’area protetta compresa nei 21 comuni ricadenti nelle province di Messina Catania ed Enna. Un territorio naturale che rappresenta il polmone verde della Sicilia in cui è possibile conoscere la cultura, la storia e le tradizioni di popolazioni che da secoli vivono in perfetta simbiosi con l'ambiente.
Si avrà modo di conoscere le iniziative intraprese da Parco per una migliore fruizione e conoscenza del territorio con particolare riguardo ai siti faunistici già presenti nell’area protetta. Alcuni esempi sono rappresentati dalle aree del “Capriolo” di Galati Mamertino e dei “Daini” di Tortorici, così come il sito delle Rocche del Crasto nel cui contesto naturale è possibile osservare i volteggi dell’Aquila Reale e dei Grifoni. Questi ultimi, reintrodotti di recente grazie ad un progetto realizzato dal Parco dei Nebrodi (l’ultima colonia siciliana di questi avvoltoi si è estinta nell’isola negli anni Sessanta proprio sulle Rocche del Crasto), rappresentano il naturale completamento della catena alimentare dell’ecosistema nebrodense.
Sarà possibile ammirare due esemplari naturalizzati di Aquila Reale e di Grifone nello stand del Parco per fini didattici e divulgativi.
Per l’occasione sarà possibile apprezzare direttamente anche gli eleganti cavalli Sanfratellani; razza autoctona che vive nel Parco, discendenti secondo alcuni autori, dall’antico Equus sicanus ,molto apprezzato dai greci; secondo altri , invece introdotti dai Normanni all’inizio del secolo XI, che costituiscono la più importante colonia europea di cavalli allevati allo stato brado.
“La presenza del Parco dei Nebrodi in questa manifestazione rappresenta un momento di promozione di tutto il patrimonio naturale, culturale, artigianale ed enogastronomico del territorio nebroideo, ma è anche un momento di sensibilizzazione ed educazione al rispetto e alla salvaguardia della natura e dell’ambiente soprattutto da parte delle nuove generazioni”. Lo ha dichiarato Salvatore Seminara, Commissario straordinario del Parco.
Nello stesso spazio accanto alle broshures dei diversi itinerari naturalistici adatti alle esigenze del trekking da effettuare a piedi, in bici o per escursioni a cavallo lungo boschi e faggete di inestimabile bellezza saranno anche esposti i prodotti tipici ottenuti secondo i sistemi tradizionali con metodi biologici (provole , salumi , miele , nocciole , olio) e tutti i derivati dalle materie prime confezionati secondo le antiche ricette nebroidee.


6 aprile 2005


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL