Regione SicilianaLogo del Parco
Condividi
Home » Ente Gestore » Progetti » Il Grifone

Rilasciati nuovi grifoni nel Parco dei Nebrodi; aumenta la colonia di avvoltoi delle Rocche del Crasto

Nuovi individui di grifoni sono stati rilasciati nel Parco dei Nebrodi; nella mattinata del 7 settembre, ad Alcara Li fusi, presso "l'area del grifone" di contrada Grazia, un gruppo di 7 di questi avvoltoi è stato liberato, andando così ad aumentare la colonia delle Rocche del Crasto, il massiccio montuoso dove questi grandi uccelli si sono insediati in seguito al progetto di reintroduzione realizzato dall'Ente Parco dei Nebrodi. Questi animali rilasciati sono fra quelli che erano stati importati dalla Spagna e che hanno trascorso il periodo di acclimatazione all'interno della voliera di stabulazione.

Ad attuare le fasi del rilascio il dottor Antonio Spinnato zoologo del Parco insieme al dottor Filippo Testagrossa dirigente dell'Ufficio Conservazione della Natura; presenti anche il dottor Giovanni Dell'Acqua ed il dottor Piero Tomasello, dirigenti della Ripartizione Faunistico Venatoria ed Ambientale di Messina, una rappresentanza del Corpo di Vigilanza dell'Ente Parco e diversi appassionati.

Per questi grandi uccelli necrofagi, che si cibano degli animali morti che trovano nell'ambiente, è molto importante che il numero di individui che compongono la colonia sia elevato; infatti, quando vanno alla ricerca di cadaveri, ogni esemplare esplora un tratto di territorio; appena un individuo avvista una carogna, avvisa con un volo particolare tutti gli altri esemplari che si mantengono a distanza visiva l'uno dall'altro; maggiore è il numero degli individui che forma questa sorta di "squadra di esploratori", maggiore sarà la porzione di territorio perlustrato e quindi la probabilità di trovare fonti di cibo. Quando un gruppo di grifoni trova cadaveri di grandi mammiferi, ad esempio di una mucca o di un cavallo, per questi "spazzini della natura" c'è cibo in abbondanza per tutti, anche per colonie numerose come quella presente nel Parco dei Nebrodi, che con questi 7 nuovi individui rilasciati, i 9 giovani nati quest'anno, ed i tre giunti da soli in volo dalla Spagna, ha superato il numero di 50 individui.

"Adesso l'obbiettivo è quello di favorire l'insediamento di nuove colonie anche all'esterno del territorio delle Rocche del Crasto" Commenta soddisfatto il Commissario Straordinario dell'Ente Parco Nino Ferro  "Nei prossimi anni ci auguriamo che dagli individui della colonia dei Nebrodi si formino nuovi gruppi nidificanti, magari anche in altre aree protette della Sicilia".

(foto di: PR Nebrodi)
Logo del Parco
© 2023 - Ente Parco Naturale Regionale dei Nebrodi
C.da Pietragrossa - SS 113 km.140+650 - 98072 Caronia (ME)
Tel 0921/333015 - fax 0921/335794 - Email: info@parcodeinebrodi.it - Posta certificata: info@pec.parcodeinebrodi.it


Partita IVA: 95004770830
URP