MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

Siglato un protocollo d’intesa tra l’Ente Parco dei Nebrodi e l’ANAS S.p.A, in occasione di una breve cerimonia che si è tenuta questa mattina a Palermo, presso la Direzione Regionale per la Sicilia.


“Questo protocollo d’intesa – ha spiegato il Commissario Straordinario dell’Ente Parco, Antonino Ferro - intende avviare dei progetti di valorizzazione ambientale e di sviluppo sostenibile del territorio del Parco. Un’intesa proiettata alla semplificazione delle procedure burocratiche in materia di interventi sulla riqualificazione ambientale e messa in sicurezza della rete stradale, al recupero delle “case cantoniere” per trasformarle in vetrine promozionali di prodotti locali e centri informativi. Altro importante intervento è rivolto a sottrarre al degrado tutti quei relitti stradali per destinarli in aree di sosta attrezzate”.
All’importante giornata hanno preso parte il Commissario Straordinario dell’Ente Parco, Antonino Ferro, il Direttore dell’Ente, Massimo Geraci, il Direttore Regionale dell’ANAS, Ugo Dibernardo e una delegazione dei sindaci dei Nebrodi, tra cui il vice sindaco di Sant’Agata Militello, Calogero Pedalà, il sindaco di San Fratello, Salvatore Sidoti Pinto, il vice sindaco di Mistretta, Vincenzo Tamburello e l’assessore del Comune, Enzo Seminara.


L’obiettivo è ambizioso, intraprendere un’attività di collaborazione per avviare in sinergia programmi di valorizzazione ambientale e di sviluppo sostenibile nel territorio del Parco.
“Un’intesa, quella raggiunta per la prima volta con un Ente Parco – ha detto il Direttore Regionale dell’ANAS, Ugo Dibernardo – che permetterà un adeguamento ed una messa in sicurezza di tutta la rete stradale in grado di favorire una maggiore fruizione all’area protetta del Parco, con azioni rivolte alla conservazione e difesa del paesaggio e dell’ambiente naturale. Questo è l’ultimo tassello che permetterà di realizzare la nord – sud, Santo Stefano di Camastra – Gela”.
In particolare, l’azione d’intesa è rivolta a rendere più agevole soprattutto la fruizione del variegato patrimonio ambientale del Parco dei Nebrodi, attraverso il miglioramento della rete stradale di collegamento tra i diversi comuni dell’area protetta. In particolare si riferisce alla statale 117, “Centrale Sicula”, la 289 di Cesarò e la 116 “Randazzo – Capo d’Orlando”.

28 Settembre 2009

  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL