MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

L’Ente Parco dei Nebrodi, nella qualità di soggetto coordinatore, ha presentato a Roma il progetto “BioDconservation” nell’ambito del Programma comunitario LIFE+ 2009 – Natura e Biodiversità. Il progetto, realizzato con il coordinamento scientifico dell’Università degli Studi di Palermo, è finalizzato alla realizzazione di interventi di salvaguardia e rinaturalizzazione delle torbiere e delle aree umide.

Per la prima volta è stata realizzata un’azione sinergica e di sistema che vede come protagonisti i quattro principali parchi regionali: Il Parco dei Nebrodi, il Parco delle Madonie, il Parco dell’Etna, il Parco fluviale dell’Alcantara, e l’Azienda Regionale Foreste Demaniali. Le proposte sono il frutto dell'intesa tra l'Assessorato regionale Territorio e Ambiente e i Parchi siciliani.

Il progetto a carattere transnazionale sarà svolto in partenariato con il Parco del fiume Duero in Spagna e Portogallo e l’ARTA rumena. L’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente, Mario Milone, ha sostenuto attivamente la presentazione del progetto, anche per le sue caratteristiche innovative, sia a livello di azione di sistema, sia come azione a carattere transnazionale per il miglioramento della rete Natura 2000 e dei piani d’azione per la conservazione delle specie e degli habitat.

L'obiettivo del programma Life e' contribuire all'attuazione, all'aggiornamento e allo sviluppo della politica e della normativa comunitaria in materia di ambiente, compresa l'integrazione dell'ambiente in altre politiche, contribuendo in tal modo allo sviluppo sostenibile. Life consta di tre componenti, per ognuna delle quali e' stabilito un programma strategico pluriennale che indica i settori prioritari di azione per il finanziamento comunitario: ''Natura e biodiversita''', ''Politica e governanza ambientali'', ''Informazione e comunicazione''.

22 Settembre 2009

 

 


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL