MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   
L’attrice in questi giorni posa con i bambini del Parco nei luoghi più suggestivi dell’area protetta

 Sul set fotografico del Parco dei Nebrodi torna un’altra bellezza femminile, Claudia Koll, nelle vesti di ambasciatrice di solidarietà sociale. E dopo il “Paesaggio umano” del 2008 sulla scena dei Nebrodi, è Caludia Koll assieme ai bambini del Parco la testimonial del nuovo calendario 2009 del Parco dei Nebrodi. Tutto all’insegna della solidarietà sociale e dell’educazione ambientale. “Questo calendario benedirà il Parco – ha detto Claudia Koll – la natura è bellissima e si fonde in un abbraccio spirituale, lungo sentieri cosparsi da foglie rosse animati dalla semplicità dei fanciulli”. L’Ente Parco devolverà all’associazione “le opere del Padre”, fondata nel 2005 da Claudia Koll, un contributo per la costruzione di un centro di accoglienza per i diversamente abili nel Burundi. Il messaggio è di natura sociale, avvicinando i bambini all’educazione ambientale come preziosa risorsa. E’ un’idea molto semplice, in fondo la bellezza della natura ben si coniuga con la spontaneità dei bambini, che assieme alla Koll raccontano, in dodici pose, il Parco nella sua biodiversità, che promana un certo fascino fiabesco, in qualche modo inviolato e ancora da scoprire. L’attrice romana gioca, canta e prega assieme ai ragazzini, “ambasciatori del futuro” sulle diverse scene dell’area protetta. Dietro l’obiettivo dei dodici scatti Gino Fabio, fotografo naturalista e funzionario del Parco che ha fatto un tour de force contro il tempo. Al primo incontro con la stampa, dopo una giornata sui Nebrodi, hanno preso parte il Commissario del Parco Antonio Ceraolo, il direttore del l’Ente, Massimo Geraci e la testimonil Claudia Koll. “Abbiamo deciso di promuoverci attraverso un messaggio sotto il profilo sociale, i protagonisti sono i giovani affinché si possano fare portatori delle meraviglie di quest’area protetta, nel suo XV anniversario dalla nascita – spiega il Commissario dell’Ente Antonio Ceraolo – la presentazione a metà dicembre”. Ma l’effetto sorpresa resta ancora tutto da svelare per cogliere l’essenza dei colori, luci e ombre che fanno del Parco dei Nebrodi un mondo di emozioni naturali.


 

19 Novembre 2008

  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL