MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   
L’Ente partecipa il 10 e l’11 luglio alla Conferenza Nazionale sulle aree protette, “Parchi per una sola Terra” ospite al Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

L’Ente Parco dei Nebrodi guarda all’Europa per la promozione e valorizzazione della più estesa area protetta dell’Isola, a confronto con le esperienze dei Parchi italiani, europei e mondiali.
“Parchi per una sola Terra”, (“Parks for only one earth”), è il titolo della Conferenza Nazionale che si svolge a Feltre il 10 e l’11 luglio, sulle aree protette come risorsa per lo sviluppo sostenibile del Paese.
Si sono riuniti gli “Stati Generali” della aree protette italiane e internazionali per una due giorni di confronto sulle “buone pratiche” di gestione e per studiare le strategie future dei Parchi in Italia, in Europa e nel mondo, in vista del Congresso Mondiale della Natura che si svolgerà a Barcellona nel prossimo mese di ottobre.
Alla Conferenza, rappresenta del Parco dei Nebrodi, partecipa il Direttore dell’Ente Massimo Geraci. Intervengono inoltre esperti e rappresentanti delle più importanti associazioni ambientaliste italiane, amministratori, dirigenti e tecnici delle Aree Protette, amministratori degli enti locali tra cui, esponenti del mondo scientifico, del sistema parchi delle istituzioni, fra cui Carlo Blasi – Presidente Società Italiana di Scienze della Vegetazione, Vittorio Cogliati Dezza, Presidente di Legambiente, Aldo Cosentini, Direttore generale Protezione Natura, Oscar Del Barba, Presidente Cipra Italia, Matteo Fusilli, Presidente Federparchi,  Ippolito Ostellino, Presidente Aidap, Guido Plassman, Direttore Alparc, Carlo Alberto Pinelli, Presidente Onorario Mountain Wilderness e Giuliano Tallone – Presidente LIPU

Il programma prevede approfondimenti sulle esperienze internazionali più significative, fra gli altri due focus saranno dedicati rispettivamente al National Park Service degli Stati Uniti e al modello dell’Agenzia nazionale delle aree protette francese, con la partecipazione di tecnici di assoluto rilievo.  
Al termine dei lavori della Conferenza verrà discussa e siglata dai relatori partecipanti la “Carta di Feltre”, ovvero un decalogo di principi e azioni che le aree protette possono intraprendere per sperimentare e valorizzare approcci innovativi  per lo sviluppo sostenibile.
“È un incontro molto importante -  ha dichiarato il Presidente di Federparchi, Matteo Fusilli, uno scambio di esperienze tra i massimi esponenti dei parchi europei e mondiali. I parchi – ha sottolineato Fusilli - rappresentano una risorsa strategica per il futuro del Pianeta e tutti i paesi del mondo hanno messo a punto sistemi molto efficienti di aree naturali protette. E’ importante che l’Italia investa con decisione sempre maggiore in questa direzione, riconoscendo il ruolo fondamentale che le aree protette ricoprono per lo sviluppo del paese”.
“Parchi per una sola Terra – ha detto il commissario Straordinario dell’Ente Parco  dei Nebrodi Antonio Ceraolo - è una preziosa occasione non solo per mettere a confronto tutte le esperienze degli altri Parchi europei e mondiali, ma soprattutto intende richiamare la consapevolezza dell’importanza delle aree protette per il mantenimento degli equilibri ambientali sotto il profilo dello sviluppo sostenibile”.
11 Luglio 2008

 


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL