MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

 Si è svolto nel Parco dei Nebrodi il nuovo progetto di formazione relativo alla legge 383 di promozione sociale: “L’outdoor training come esperienza formativa nel sistema ambiente”, dedicato ai dirigenti della UISP – Unione italiana sport per tutti.
Forte l’adesione con 25  partecipanti rappresentativi delle diverse Regioni Italiane e futuri dirigenti dello sport per tutti. La base logistica per le attività è stata il comune di Longi ma le attività giornaliere hanno coinvolto molti degli altri centri nebroidei.
Il programma di attività all’insegna della sostenibilità del turismo e delle  discipline sportive in montagna ha previsto una escursione in mountain bike da Portella Femmina Morta (Cesarò) attraverso i laghi Maulazzo e Biviere, il Bosco di Mangalaviti e l’arrivo a Longi. Una giornata con l’escursione a piedi alla Stretta di Longi, l’arrampicata nelle pareti attrezzate a Longi e l’esperienza escursionistica-speleologica alla Grotta del Lauro, la salita sulle Rocche del Crasto e la visita ad  Alcara Li Fusi per il progetto Grifone.
Molto partecipata e costruttiva la Tavola Rotonda con le associazioni sportive e i soggetti aderenti alla Rete Nebrodi Outdoor sul tema “Sport nei  parchi, nelle  aree protette e sviluppo turistico sostenibile”, tenutasi a Longi e alla quale hanno partecipato Sandro Lazzara – sindaco Comune di Longi, Salvatore Giarratana – commissario Straordinario del Parco dei Nebrodi,  Santino Cannavò – Responsabile Naz. Ambiente UISP,  Umberto Porri - Responsabile Naz. Risorse Umane UISP,  Gianni Mento del CTS del Parco, Attilio Caldarera – Parco dei Nebrodi, Antonio Spinnato  - dell’Associazione GEA Onlus organizzatore logistico del campo di esperienza.
Durante la Tavola Rotonda è stato siglato tra l’Ente Parco e la UISP un protocollo d’intesa per il raggiungimento di obiettivi comuni quali ad esempio una pubblicazione sulle pratiche sportive nel Parco che indichi i luoghi dove siano presenti pareti di arrampicata, percorsi ciclabili, sentieri attrezzati.
“Questa esperienza nel Parco dei Nebrodi dei Dirigenti Nazionali UISP - afferma il commissario straordinario del Parco dei Nebrodi, Salvatore Giarratana - ha messo in sinergia le istituzioni con le associazioni che educano e godono della montagna in modo sostenibile”.
Nel racconto dei partecipanti va sottolineata l’accoglienza ricevuta nel Parco, grazie al sistema di albergo diffuso  e servizi escursionistici integrati già da tempo sviluppato a Longi dalla società Nebrodi b&b,  che si pone come modello anche per gli altri centri dei Nebrodi.
Le  esperienze frutto della pratica delle attività  saranno “materia” di analisi-riflessione-sintesi da cui enucleare elementi relativi sia al cosa, al come , che al dove fare attività e, quindi, si presteranno a diventare riferimenti per la cultura della montagna e dei parchi. Una sorta di “laboratori formativi” basati sulla metodologia di formazione “en plein air”.
11/10/07  
                             Ufficio Stampa Parco dei Nebrodi


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL