MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

 

Festa al Parco dei Nebrodi per gli “spazzini del cielo” - Dalla Spagna adottati venticinque avvoltoi grifoni

In un clima di festa, con oltre duecento alunni provenienti da diversi istituti scolastici, studiosi ed esperti europei, sono arrivati oggi dalla Spagna venticinque esemplari di avvoltoi grifoni inseriti in una colonia formata già da circa 40 esemplari presente nel cuore del parco dei Nebrodi.

“Dopo l’avvelenamento di massa degli anni ’60 - ha dichiarato il commissario straordinario dell’Ente Parco dei Nebrodi, Salvatore Seminara - abbiamo ristabilito la naturale catena alimentare dell’ecosistema dei Nebrodi. I grifoni sono avvoltoi comunemente definiti spazzini del cielo perché assolvono il compito di pulire il territorio dalle carcasse di animali deceduti. Al termine di un periodo di acclimatamento di qualche settimana, questi esemplari saranno liberati per la loro definitiva stabilizzazione nel parco”.

La manifestazione di oggi è stato anche un momento di scambio di esperienze nell’ambito del programma europeo Interreg III riguardante il recupero delle biodiversità nei territori. Ne fanno parte il Parco dei Nebrodi in qualità di capofila del progetto, i territori della valle dell’Orco e Soana (Parco Nazionale Gran Paradiso), il Comune di Latina (Parco Nazionale del Circeo) e il territorio di Alcarria de Madrid in Spagna. Presente anche il Presidente del Grefa di Madrid, Ernesto Alvarez Xusto, l’organismo europeo che si occupa del monitoraggio dei progetti relativi alla reintroduzione dei Grifoni.

17 novembre 2006                                                       Luigi Ialuna

                                                                     Responsabile Ufficio Stampa

                                                                              cell. 320 4385590

 

 


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL