MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   
 
                                                  

 

 

 

PARCO DEI NEBRODI: SI SONO CONCLUSE LE TRE GIORNATE – STUDIO SUL SIT (SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE).

 

 

Si sono concluse oggi le tre giornate studio sul Sit (Sistema informativo territoriale), promosse dal Parco dei Nebrodi. L’Ente, cogliendo l’opportunità innovativa rappresentata dalla elaborazione del Sistema Informativo Territoriale, ha organizzato il Workshop titolato SIT, strumento di supporto

decisionale nelle politiche di pianificazione territoriale ed evento conclusivo di un articolato progetto denominato “ l’Osservatorio e SIT a sostegno delle politiche di sviluppo del Parco”.

Si è trattato di un congresso internazionale “Road Show” articolato in tre sessioni seminariali, tre giorni nei Comuni capoluogo delle Province regionali interessate dal progetto (Catania, Messina e Palermo).Per garantire lo svolgimento delle attività previste nel Progetto per la riorganizzazione e l’ampliamento del Sistema Informativo territoriale del Parco dei Nebrodi, é stato stipulato un Accordo di programma che ha visto coinvolti il Dipartimento di Urbanistica, Area B-Unità tecnica di programma SITR e Servizio 6 – Patrimonio Naturale dell’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente, l’Ufficio Coordinamento SIT dell’Ente Parco dei Nebrodi, Le Province, i Comuni e  le Università degli Studi di Palermo, Messina e Catania.

In particolare, il suddetto accordo, ha avuto come oggetto l’attività di acquisizione e trattamento dei dati e dello sviluppo e la realizzazione della relativa cartografia suddivisa in 19 progetti tematici, ognuno dei quali, a sua volta, consta di uno o più tematismi (in totale 89), in virtù dei quali il Progetto SIT ha potuto essere sviluppato in tutte le sue peculiarità, raggiungendo le finalità che, all’origine, si era prefisso.

La prima sessione di lavoro (giorno 26), a Catania, era incentrata sul tema Parco, Innovazione e Nuove Tecnologie. L’idea forza risiede nel consolidare, all’interno dell’area a più elevata densità di imprese avanzate del territorio regionale, il rapporto tra la cultura industriale, attenta ai nodi della qualità ambientale di siti, processi produttivi e prodotti e la sfida dello sviluppo sostenibile  a scala di territori a Parco. La seconda sessione (giorno 27), a Messina, sul tema Parco, Biodiversità, Cambiamento climatico. L’idea é quella di chiamare il mondo della ricerca a riflettere sulla prevenzione, la mitigazione ed il monitoraggio degli impatti del cambiamento climatico globale sull’area protetta, dagli aspetti ecosistemici fino alle nuove politiche energetiche.

Infine, la terza sessione, oggi, a Palermo, sul tema Parco e risorse del Territorio, fra tradizione e futuro. Un confronto ai più alti livelli istituzionali circa la realtà del Parco come motore di sviluppo di qualità, a partire dal comparto agroalimentare per arrivare a settori ad alto potenziale innovativo
( es.. bioenergia, ingegneria naturalistica,ecc…). Tale evento rappresenta soprattutto un momento di confronto unico finalizzato alla valorizzazione dell’immagine e dell’attività del Parco a livello mediterraneo ed europeo ed in particolare ad una conoscenza delle potenzialità che l’esperienza del Parco mette a disposizione per lo sviluppo delle comunità del territorio.

 

28 Ottobre
                                                Luigi Ialuna
                                      Ufficio Stampa Parco dei Nebrodi

 

 


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL