MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

Presto sedici piccoli rangers a difesa e salvaguardia del Parco dei Nebrodi, grazie ad un progetto lanciato dal Parco insieme all’Arpa e in collaborazione con l’istituto comprensivo di Galati Mamertino. Il progetto Junior Ranger nasce, negli anni ’60, negli Stati Uniti d’America, ad opera del Servizio dei Parchi Nazionali, al fine di realizzare un forte legame fra i bambini, i ragazzi, le famiglie e la natura, nello specifico con i Parchi Nazionali.

Questa esperienza , recepita dalla Federazione dei Parchi europei “EUROPARC”, raggruppa 400 Aree Protette. Ha preso piede in Italia attraverso scambi di esperienza tra i Parchi di diverse Nazioni. E’ stata sperimentata, a partire dal 2001, nel Lazio, dall’Agenzia Regionale per i Parchi (ARP), in particolare, nel Parco dei Sibillini - Progetto: “Piccole Guide”.

Da quest’anno anche la Sicilia partecipa al Progetto europeo Junior Ranger.

L’Arpa Sicilia, in collaborazione con Europarc sezione italiana e con il patrocinio della Federparchi, ha promosso un progetto incentrato sul tema della “BIODIVERSITA’ ”, rivolto agli alunni della prima classe della scuola media, per avere negli anni successivi un seguito.

Obiettivi principali del progetto: sensibilizzare i ragazzi e le loro famiglie verso il rispetto della natura e la consapevolezza dell’importanza delle molte aree protette e dei Parchi nell’Isola, nonché creare nuove sinergie tra la scuola e il territorio.

Attraverso un percorso di studio e di gioco a contatto con la natura, i ragazzi diventano protagonisti di una ricerca che porta alla conoscenza e alla valorizzazione del loro territorio.

Tutti i partecipanti hanno ricevuto distintivi, cappellini e tesserini. Grande l’interesse che l’iniziativa ha suscitato nei piccoli rangers in riferimento all’importante funzione che andranno a svolgere. Il programma prevede escursioni e incontri in aula. La prima escursione si è svolta lo scorso 3 maggio in località Bosco di Mangalaviti. Ne seguirà un’altra il 17 maggio nell’Area del Capriolo. Infine, il 24 maggio ad Alcara Li Fusi. Tutte le escursioni si concludono con un incontro in aula, per coordinare e convogliare i dati raccolti.

 

Sant’Agata Militello, 13 maggio 2006

 

                                                                    Luigi Ialuna

                                                 Ufficio Stampa Parco dei Nebrodi

  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL