MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

E’ in fase di sottoscrizione, tra il Parco dei Nebrodi e una trentina di comuni del comprensorio, il protocollo d’intesa per l’attuazione del progetto “Nebros: il Pal(r)co di Pan”. Si tratta di un progetto di valorizzazione e promozione delle risorse storiche, artistiche e paesaggistiche del territorio, elaborato dal Parco dei Nebrodi e il cui importo totale ammonta a 846.517,50 euro, ammesso a finanziamento dall’Assessorato Regionale Beni Culturali e Ambientali e della Pubblica Istruzione per 596.710,19 euro, nell’ambito della misura 2.02d del Por Sicilia 2000-2006. La restante somma sarà a carico dell’Ente Parco e dei comuni aderenti al progetto. “Nebros: il pal(r)co di Pan” è il titolo del progetto, che vede coinvolti oltre ad una trentina di Comuni del Parco anche quelli limitrofi. E’ prevista la realizzazione, durante il prossimo periodo estivo, di una serie di manifestazioni artistiche (musicali e teatrali), di livello nazionale e internazionale, legandole a particolari siti dei Comuni dei Nebrodi. Ieri mattina, il commissario straordinario dell’Ente Parco dei Nebrodi Salvatore Seminara ha incontrato i sindaci e rappresentanti dei comuni del territorio per illustrare il progetto e procedere alla sottoscrizione del protocollo d’intesa, con il quale i comuni aderenti si impegnano a dare attuazione alle iniziative. Di seguito, verrà stilato il calendario delle manifestazioni, con il diretto coinvolgimento delle amministrazioni che dovranno ospitare gli eventi artistici programmati.
“E’ un’ulteriore opportunità per il Parco e i comuni del territorio dei Nebrodi per organizzare, in sinergia, eventi artistico-culturali di rilievo calamitando sul comprensorio l’attenzione dei turisti - dichiara il commissario straordinario del Parco, dott. Salvatore Seminara - nonché un modo per promuovere le bellezze paesaggistiche e architettoniche del territorio. Un percorso sul territorio, in compagnia di chi nel territorio ci vive, per riappropriarsi della propria tradizione, attraverso il confronto culturale, lo scambio, le sinergie”.
Si prevede, infatti, nel progetto la creazione di una rete di manifestazioni, legate da un filo conduttore certamente coerente con la storia, le tradizioni, la cultura della popolazione del Parco, ma anche capace di contaminare l’esistente con proposte innovative. Gli eventi si realizzeranno all’interno di contenitori culturali e/o naturalistici di grande pregio, molti dei quali oggetto di interventi restaurativi e di valorizzazione con fondi regionali, nazionali e comunitari, onde raggiungere appieno l’obiettivo primario di una migliore fruizione e valorizzazione del patrimonio archeologico-culturale”.

Sant’Agata Militello, 28 aprile 2006
                                                                   Luigi Ialuna
                                                   Ufficio Stampa Parco dei Nebrodi


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL