MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

Si è svolta giovedì 5 gennaio ‘06, a Longi, l’Ottava Sagra e il Sesto Convegno sul Suino Nero Siciliano - Ecotipo dei Nebrodi (sapere e sapori: razze autoctone del meridione d’Italia). La manifestazione è stata organizzata dall’amministrazione comunale di Longi, con il patrocinio dell’Ente Parco dei Nebrodi (e in collaborazione: A.A.P.I.T. di Messina, Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste, Consorzio Solerte, Gal Nebrodi Plus, Università degli Studi di Messina - Dipartimento di morfologia, biochimica, fisiologia e produzioni animali, Associazione Regionale Allevatori della Sicilia e Arcigola Slow food). Alle ore 16, nella palestra comunale, si è svolto Convegno “Il suino nero a tavola”. Alle 20, invece, in piazza Generale Moriondo, la degustazione della porchetta e dei derivati del suino nero dei Nebrodi. L’iniziativa rientra nell’ambito delle strategie di promozione dei prodotti tipici nebroidei portate avanti dall’Ente Parco dei Nebrodi, in particolare in riferimento al progetto “Strade dei Sapori” e all’avviata commercializzazione del prosciutto crudo e del lardo del Suino Nero dei Nebrodi.
• Per la prima volta, grazie alla collaborazione con il prosciuttificio DOK dall’Ava e il Consorzio di Tutela, due prodotti tipici ed esclusivi dell’area del Parco dei Nebrodi sono reperibili in parecchi punti vendita italiani.
• Il Progetto “Strade dei sapori dei Nebrodi - Turismo e risorse eno-gastronomiche nei Nebrodi” punta all’attivazione di un’offerta turistica integrata del sistema territoriale dei Nebrodi, attraverso la riqualificazione dell’offerta ricettiva esistente, la creazione di un’offerta coordinata e di qualità e la valorizzazione delle risorse tipiche locali, a cominciare da quelle agro-alimentari.

“Questa Sagra è all’ottavo anno consecutivo ed è il sesto convegno sul suino nero - sottolinea il sindaco Nino Fabio, componente del Comitato esecutivo de Parco - la manifestazione ha raggiunto oggi un certo prestigio, infatti, al convegno hanno partecipato docenti dell’Università di Messina e della Facoltà di Veterinaria dell’Università di Napoli Federico II. Inoltre, quest’anno, gli allevatori locali si sono confrontati con le realtà di suino nero casertano e calabrese. E la degustazione ha riguardato tutti i derivati del suino nero. L’obiettivo dell’amministrazione è quello di valorizzare i prodotti tipici locali, come, appunto, il suino nero che, in questa zona, è allevato allo stato brado”.
 

                                                              Luigi Ialuna 
                                              Ufficio Stampa Parco dei Nebrodi


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL