MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

Si è insediato questa mattina il nuovo direttore del Parco dei Nebrodi: Bartolomeo Virruso, 41 anni, della provincia di Palermo, laureato in Scienze Agrarie (Facoltà di Palermo), con abilitazione all’esercizio della professione di Agronomo. Prestava servizio presso l’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente. Il dr. Virruso subentra all’ex direttore Salvatore Di Martino, dimessosi essendo stato nominato Dirigente Responsabile del Servizio 6 - Protezione Patrimonio Naturale del Dipartimento Territorio e Ambiente.

Intervista al nuovo direttore del Parco, Bartolomeo Virruso

Dr. Virruso, contento di questa nomina?
“Certamente, mi attende un compito importante, delicato, ma al tempo stesso gratificante perché il mio nuovo ruolo è legato a questa splendida realtà che è il Parco dei Nebrodi, un territorio vasto e affascinamene”.
Ha maturato esperienza nello specifico settore?
“Ho iniziato a lavorare all’Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste nel 1993. Successivamente, ho prestato servizio all’Ispettorato, occupandomi soprattutto di progetti Por e di Agricoltura Biologica. Poi, sono passato all’Assessorato territorio e Ambiente. E adesso, questo incarico al Parco dei Nebrodi”.
Ha già preso visione della struttura e dei progetti avviati dal Parco?
“Ho letto i vari regolamenti relativi all’organizzazione del Parco, il funzionigramma. Adesso, cercherò di capire meglio le principali problematiche. Spero di riuscire a valorizzare al massimo il territorio, nonché le risorse umane di cui possiamo avvalerci. Sono stati attivati diversi Centri Visita, che possono essere ulteriormente potenziati per accogliere opportunamente i visitatori del Parco e fornire loro adeguata assistenza. Numerosi, poi, sono i progetti in itinere del Parco, farò in modo di promuoverli nel migliore dei modi e di introdurre anche delle novità”.
Quali sono gli obiettivi che si prefigge?
“Innanzitutto, cercherò di operare in continuità con quanto fatto dal mio predecessore, tenendo presente che tutto è migliorabile. E proprio a questo si deve puntare: a crescere. Da parte mia, c’è tutta la volontà e l’impegno per progredire e il desiderio di portare, con la mia nomina, un valore aggiunto”.

Il commissario straordinario dell’Ente Parco dei Nebrodi Salvatore Seminara augura al neo direttore del Parco un buon lavoro, certo che si tratti di un professionista all’altezza del compito che si accinge ad espletare.

26 0ttobre 2005 
                                                               Luigi Ialuna 
                                               Ufficio Stampa Parco dei Nebrodi

Webmanager Enzo Parrino


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL