MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

Sviluppo economico, occupazionale e turistico, formazione e scambi culturali. Progetti ambiziosi, avallati dagli accordi siglati dalla delegazione siciliana durante la visita nella Repubblica di Moldova. Sarà avviata un’iniziativa pilota finalizzata a formare in Moldova maestranze locali, da utilizzate poi in Sicilia attraverso contratti di lavoro annuali e stagionali. E verranno promosse attività formative per la crescita occupazionale in Sicilia, di concerto con le Istituzioni Moldave (“Ministero Cultura e Turismo” e “Ministero Agricoltura e Alimentazione”), che metteranno a disposizione strutture, attrezzature e professionalità che operano all’interno di aziende specializzate, per l’attivazione di corsi formativi e di stage propedeutici all’inserimento nel mondo del lavoro. Insomma, rapporti di collaborazione per la formazione e l’utilizzazione di risorse umane sia italiane che moldave. L’Ente Parco dei Nebrodi presterà assistenza tecnica per la gestione delle risorse naturali e la valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici. Tra gli obiettivi comuni, anche la promozione di “pacchetti turistici” che prevedono la fruizione dei luoghi caratteristici del territorio. Un “tuffo nel passato”, visitando Borghi e Centri Storici, Chiese e Monasteri, Castelli e Musei. Saranno organizzati anche percorsi eno-gastronomici e le cosiddette “Strade del Vino”. Iniziative importanti per la crescita economica e l’ “integrazione territoriale”, che rientrano nell’ambito del progetto “Itenet’s”, indirizzato a rinvigorire i legami tra i siciliani sparsi nel mondo e la terra d’origine nei settori dell’economia, della cultura, della ricerca e della formazione. Confrontarsi con realtà culturali differenti e aprirsi ad un mercato estero visto come potenziale introito per lo sviluppo economico del territorio siciliano.
I progetti saranno avviati anche grazie all’appoggio della Camera di Commercio Italo-Moldava di Chisinau e della società di servizi e di consulenza italo–moldava “Servizi e Sistemi”.

La missione della Delegazione Siciliana è stata organizzata dall’Istituto Regionale Siciliano "Fernando Santi", d’intesa con il Ministero degli Affari Esteri e in collaborazione con la Regione Siciliana (Assessorato Territorio e Ambiente e Assessorato al Lavoro), le Università di Palermo e Messina, l’Ente Parco dei Nebrodi, l’Ufficio Unico del Pit 33 Nebrodi e la Coalizione Territoriale “Sviluppo Nebrodi”.


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL