MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

Saranno   trasmesse, sabato  prossimo su  Rai due  alle 16, 45 ,  nel  corso della trasmissione  “Sereno Variabile “ condotta da  Osvaldo Bevilacqua,  le riprese televisive  realizzate   dalla troupe  televisiva della Rai su  alcuni siti  faunistici  e  sulla flora  del Parco dei  Nebrodi . 

Il viaggio è iniziato nel massiccio roccioso delle Rocche del Crasto nel territorio di  Alcara Li Fusi in cui sono stati ripresi i Grifoni (Gyps fulvus), reintrodotti in Sicilia grazie ad un progetto realizzato dal Parco. Nella parte alta dello stesso sito delle Rocche la troupe è riuscita a riprendere anche il volo di una coppia di Aquila Reale  (Aquila chrisaetos), che aleggiava  intorno al nido.

Sono state  attenzionate  a quota  1256 sul livello del mare, nel bosco di Mangalaviti, ricadente nel comune di Longi, i magnifici esemplari  di alberi di Cerro (Quercus  cerris) , di Faggio (Pagus silvatica) e dell’Agrifoglio ( Ilex   aquifolium ), all’interno di un ambiente naturale ancora ricoperto dal manto nevoso.  In particolar le riprese televisive  hanno evidenziato lo stacco a questa quota  tra le aree ricoperte  dal  Cerro  e le zone alle quote superiori  sino a monte Soro ( 1847 sul livello mare) dove vegeta incontrastato il Faggio  insieme ad esemplari di Agrifoglio. Nella parte conclusiva del servizio le telecamere  hanno anche   ripreso    i magnifici  cavalli Sanfratellani cavalcati dalla presentatrice Cinzia  De Ponti che condurrà la parte del servizio riguardante il Parco dei Nebrodi.

Per Salvatore Seminara, commissario straordinario dell’Ente  “la presenza della troupe televisiva di Sereno Variabile nel Parco dei Nebrodi rappresenta per il territorio un importante momento di promozione e divulgazione del grande patrimonio naturalistico e faunistico e delle diverse  opportunità di fruizione che è possibile realizzare all’interno dell’area protetta”.

 

24 marzo 2005


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL