MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

La gestione del Parco è affidata ad un ente di diritto pubblico, sottoposto a controllo, vigilanza e tutela dell'Assessorato regionale del territorio e dell'ambiente: l'Ente Parco dei Nebrodi.

Organi di gestione sono:

  • il Presidente, cui compete la legale rappresentanza dell'Ente ed è nominato dal Presidente della Regione su proposta dell'Assessore Regionale Territorio ed Ambiente. 
  • il Vice Presidente. in caso di assenza o impedimento del Presidente, esercita le relative funzioni ed adotta, inoltre, tutti i provvedimenti amministrativi per delega del Presidente. 

  • il Consiglio del Parco, preposto alle attività di programmazione e di indirizzo, è formato dal Presidente del Parco, dai 24 Sindaci dei comuni del Parco e dai Presidenti delle province di Messina, Catania ed Enna;

  • il Comitato Esecutivo, che rappresenta l'organo di amministrazione attiva e cui sono ascritte le competenze residuali del Consiglio, è composto dal Presidente dell'Ente parco, dal Capo dell'ispettorato ripartimentale delle foreste di Messina e da 4 membri eletti dal Consiglio del Parco: Ciro Gallo - Sindaco di Acquedolci,  Bruno Natale - Sindaco di Galati Mamertino,  Alessandro Lazzara - Sindaco di Longi e Salvatore Calì - Sindaco di Cesarò.

    Organi di Controllo
  • il Collegio dei revisori, che esercita funzioni di vigilanza sull'attività amministrativa e contabile-finanziaria, è formato dal Dott. Salvatore Imboccari (componente) e dal Dott. Matteo Palazzolo (Presidente), nominati dall'Assessore regionale del territorio e dell'ambiente con decreto n. 116 del 20 luglio 2011. 

 


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL