MENU















MULTIMEDIA

ARCHIVIO NEWS










   

Si è svolta lunedì scorso una escursione didattica nel Parco dei Nebrodi, da parte di un gruppo di studenti universitari, organizzata dal Dipartimento di Botanica dell’Università degli Studi di Catania.
La giornata si inserisce nell’ambito delle attività didattiche per gli allievi di Conservazione della Natura del Corso di Laurea in Scienze Naturali e per i corsisti del Master in Economia del Turismo impegnati in uno studio sulla gestione delle aree protette in Olanda e in Italia. Una tappa che segue quella già realizzata in Olanda grazie alle quali hanno modo di conoscere e confrontare le due realtà.
Il gruppo, guidato dal Prof. Giuseppe Angelo Ronsisvalle e dal dott. Fabrizio Meli, è stato accolto dal direttore del Parco dei Nebrodi, Salvatore Giarratana, e dallo zoologo, Daniele Titone presso il Centro visita di Sant’Agata Militello. Agli studenti è stata presentata l’attività di protezione, salvaguardia e gestione del territorio realizzata negli oltre dieci anni di vita del Parco. In particolare sono stati illustrati, anche attraverso supporti multimediali, alcuni progetti di interesse faunistico realizzati da Parco di grande valenza scientifica riguardanti l’Aquila reale e l’avvoltoio Grifone. Due splendidi rapaci presenti nell’ambiente roccioso delle “Rocche del Crasto”, un sito, nel territorio dei Comuni di Longi, Militello Rosmarino ed Alcara Li Fusi, che rappresenta l’ultimo sito siciliano occupato dall’avvoltoio Grifone prima che si estinguesse negli anni sessanta e dove adesso è ritornato a veleggiare.

8 luglio 2004

 


 

 


  • BACHECA


  • EVENTI DEI COMUNI

  • RICERCA

  • WEBMAIL